QuiSagnino

Bambino investito in via Pio XI, i residenti lo avevano detto: "Strada pericolosa"

Da tempo è stato chiesto al Comune di mettere in sicurezza gli attraversamenti pedonali

Poteva essere evitato l'incidente avvenuto il 7 febbraio 2019 in via Pio XI a Como, nel quartiere di Sagnino? Per qualche residente della zona forse sì. Da tempo, infatti, i cittadini, ma soprattutto i genitori dei bambini, hanno segnalato all'amministrazione comunale la necessità di mettere in sicurezza la strada realizzando attraversamenti pedonali sicuri o, per lo meno, sistemando quello già esistente. Come si vede dalle foto, infati, le strisce pedonali sono sbiadite e il cartello che indica la presenza dell'attraversamento pedonale non è oscurato dalle piante solo perché qualche residente si è preso la briga di sfrondarle per lasciare il segnale visibile.

A quanto risulta l'ultima segnalazione al settore Strade del Comune sarebbe stata inviata attraverso posta certificata da un genitore nell'aprile del 2018. Da allora nulla è stato fatto e la pericolosità per i bambini che percorrono la strada, magari a ritorno da scuola, è reale. La speranza è che l'amministrazione comunale intervenga al più presto anche e soprattutto per evitare un altro investimento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, tragedia all'alba: ragazzo trovato in fin di vita sulla strada muore in ospedale

  • Il dramma di Gaetano Banfi, il ragazzo di Rebbio morto in strada

  • Il colosso Zara apre a Como for&from: commessi disabili per un negozio senza barriere

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Gli esiti dell'autopsia: Gaetano era a terra quando è stato investito

  • Si cercano comparse per il film di Federico Mamone

Torna su
QuiComo è in caricamento