QuiSagnino

Ladri in villa a Sagnino, rubano i ricordi di una vita

I proprietari: "Una moto sospetta in via Solari"

Via Solari a Como

Furto in abitazione nel primo pomeriggio del 30 agosto 2018 a Como. A farne le spese è stata una famiglia che abita in via Solari, tra Monte Olimpino e Sagnino. Il furto è stato commesso verosimilmente tra le 13.30 e le 15.30, orario in cui il proprietario è rincasato e ha trovato la camera da letto completamente a soqquadro. "Hanno buttato tutto per aria - ha raccontato l'uomo - e portato via un paio di orologi preziosi e tanta oggettistica, non necessariamente costosa, ma di grandissimo valore affettivo visto che erano i ricordi miei e di mia moglie che avevamo da quando eravamo bambini".

La polizia scientifica ha eseguito i rilievi nella speranza di acquisire elementi utili per individuare i responsabili del furto. Ad ogni modo, stando a quanto raccontato dalla famiglia, nell'ultimo periodo un individuo sospetto in sella a una moto si sarebbe aggirato spesso per la zona e senza mai togliersi il casco che indossava avrebbe suonato il campanello a più abitazioni (tra le quali quella colpita il 31 agosto) approfittando della presenza di anziani per farsi aprire il cancello e per poi fuggire quando gli è stato opposto un netto rifiuto. Evidentemente ha trovato il modo di introdursi di nascosto nella villetta di via Solari. I proprietari ribadiscono l'avvertimento: "Occhi aperti se notate una motocicletta sospetta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre famiglie isolate nel comasco: misura precauzionale

  • Fobia coronavirus, a Mariano Comense prendono a sassate un anziano cinese: interviene Dj Francesco

  • Coronavirus, ancora in prognosi riservata il paziente trasferito al Sant'Anna dal Lodigiano

  • Coronavirus, scuole chiuse e vietate le visite ai parenti in ospedale

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

  • Coronavirus, morto il paziente ricoverato all'ospedale Sant'Anna

Torna su
QuiComo è in caricamento