QuiSagnino

Cittadini pronti a bloccare i lavori del gas per difendere la loro via

Residenti di via Papini si oppongono ai lavori pubblici che stanno riducendo la strada a un colabrodo

I residenti di via Papini a Sagnino (quartioere di Como) sono sul piede di guerra: si oppongono con tutte le loro forze ai lavori autorizzati dal Comune alla rete del gas. Ai bordi della strada sono apparsi in questi giorni cartelli e striscioni per invitare i cittadini della zona a non rimuovere le auto in sosta quando, lunedì 12 marzo 2018, inizieranno i lavori di 2i Rete Gas. 

Come a spiegato Vittorio Mottola (ex consigliere comunale residente a Sagnino) l'intenzione è quella di impedire l'inizio dei lavori finché l'amministrazione comunale non garantirà il ripristino del manto stradale. "In passato - hanno lamentato i cittadini di via Papini - sono stati autorizzati lavori in questa che è una via privata con accesso pubblico, ma una volta eseguiti non è mai stato ripristinato l'asfalto e adesso ci troviamo con una via colabrodo".

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì, dunque, potrebbero verificarsi momenti di tensione. Infatti, il Comune di Como ha predisposto il divieto di sosta con rimozione forzata sul tutta la via per poter permettere i lavori alla rete del gas. "Ma noi non sposteremo le nostre auto" assicura Mottola a nome del gruppo di residenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre famiglie isolate nel comasco: misura precauzionale

  • Fobia coronavirus, a Mariano Comense prendono a sassate un anziano cinese: interviene Dj Francesco

  • Coronavirus, ancora in prognosi riservata il paziente trasferito al Sant'Anna dal Lodigiano

  • Coronavirus, scuole chiuse e vietate le visite ai parenti in ospedale

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

  • Coronavirus, morto il paziente ricoverato all'ospedale Sant'Anna

Torna su
QuiComo è in caricamento